Vivere in Bulgaria: tutto ciò che devi sapere prima di trasferirti

La Bulgaria è famosa tra gli italiani per essere una destinazione generalmente più economica sia per programmare una vacanza che per mettere in conto un trasferimento. Ma com’è davvero vivere in Bulgaria? E quali sono i vantaggi reali di un trasferimento in Bulgaria? In questo articolo vedremo perché trasferirsi in Bulgaria sia una scelta molto conveniente e vantaggiosa, sia per quanto riguarda il costo che per la qualità della vita.


Prima di pensare di trasferirsi in Bulgaria ci sono quindi diversi fattori da considerare: le opportunità lavorative sul territorio, quali sono le agevolazioni fiscali da non sottovalutare, a quanto ammonta lo stipendio medio in Bulgaria e com’è vivere in Bulgaria da pensionato. Insomma, è importante considerare tutti i pro e i contro, vediamoli insieme.

Vivere in Bulgaria: pro e contro

Molte persone che considerano di trasferirsi in Bulgaria scelgono di vivere a Sofia, la capitale del paese, poiché è una città più globalizzata che ospita sia aziende locali che internazionali. La Bulgaria è uno dei paesi dell’Europa orientale, insieme a Romania, Serbia, Grecia e Turchia, dove la valuta ha un valore inferiore rispetto all’euro, consentendo di vivere con un costo della vita più contenuto. Questo attrae molti pensionati che desiderano trascorrere gli anni della pensione in modo tranquillo ed economicamente accessibile, così come molti lavoratori che cercano opportunità di guadagno e un equilibrio tra entrate e spese.

I Bulgari sono un popolo ortodosso, sebbene nel paese siano presenti anche musulmani ed ebrei. Le città sono ricche di affascinanti luoghi di culto, tra cui moschee e chiese ortodosse. La lingua ufficiale è il bulgaro, ma la maggior parte della popolazione conosce l’inglese e ama condividere le proprie tradizioni con i nuovi arrivati, mostrandosi accoglienti e ospitali.

La città di Sofia rappresenta il fulcro culturale per gli artisti e i giovani del paese, poiché è qui che si riuniscono grazie alla presenza di numerosi musei, gallerie e spazi dedicati alla creatività. Tuttavia, la Bulgaria non si limita solo a Sofia: anche le città circostanti, come Plovdiv, offrono scorci sorprendenti e molte opportunità al di fuori dei grandi centri urbani.

Le meraviglie naturali della Bulgaria offrono numerosi e affascinanti spunti per piacevoli escursioni durante il weekend. Si possono esplorare le lussureggianti foreste alpine di Borovets, godersi le spiagge del Mar Nero o immergersi nelle suggestive città storiche, nei pittoreschi borghi e tra le maestose montagne. Inoltre, la Bulgaria offre vantaggi fiscali notevoli, come l’applicazione di una tassazione agevolata del 10% sul reddito delle imprese e delle persone. Questa attrattiva ha spinto molte persone a trasferirsi in Bulgaria per avviare attività agevolate, creando così opportunità di investimento nei settori tessile, mobiliare, legno e metallurgico.

Le forme societarie previste dalla legislazione bulgara sono la Bulgarian OOD Company, ossia la nostra Srl, la Bulgarian EOOD Company, ossia l’impresa unipersonale e la Joint Stock Company che può essere equiparata alla Spa italiana.

Il costo della vita in Bulgaria è nettamente inferiore rispetto a quello in Italia. Tuttavia, è importante considerare la località in cui ci si trova: ad esempio, città come Sofia possono risultare più costose rispetto alle altre città bulgare. La capitale ha registrato un aumento significativo del turismo e un miglioramento dell’economia negli ultimi tempi.

In generale, i beni di prima necessità in Bulgaria costano circa la metà rispetto all’Italia, rendendo il paese particolarmente attrattivo per i pensionati. Infatti, i pensionati che trasferiscono la loro pensione su un conto bulgaro pagano solo il 10% di tasse. Tra le città bulgare, Plovdiv è una delle più adatte ai pensionati: clima mite, un centro urbano ben strutturato e una vita tranquilla, offrendo diverse attività nel tipico stile bulgaro.

Come trasferirsi in Bulgaria

Come accade per gli altri paesi europei, se si è cittadini dell’Unione è possibile risiedere sul suolo bulgaro con la sola carta d’identità o passaporto, per i primi tre mesi. Durante questo periodo è necessario richiedere il permesso di residenza temporanea presso le autorità di polizia del capoluogo in cui ci si trasferisce. Per ottenere il diritto di residenza permanente nel paese è necessario dimostrare di possedere un reddito stabile o una pensione e acquistare o affittare una proprietà nel territorio bulgaro. Per avere maggiori informazioni basta rivolgersi al consolato bulgaro in Italia per verificare che non vi siano ulteriori cambiamenti alla procedura. Una volta ottenute tutte le documentazioni per il trasferimento è il momento di contattare noi di Bliss Moving & Logistics, che siamo specializzati in traslochi sia italiani che europei. In questo modo potrete trasferire i vostri oggetti personali direttamente sul luogo tramite la ditta, comprese auto e moto, e rendere il trasferimento in Bulgaria molto più semplice e senza stress. Con il nostro aiuto specializzata sarà possibile far recapitare le proprie cose direttamente nella nuova casa in Bulgaria e iniziare la nuova vita.