Dove emigrare in Europa? I migliori Paesi dove vivere e lavorare

Dai paesi nordici più freddi ai caldi e miti paesi che affacciano sul Mediterraneo, l’Europa contiene al suo interno realtà completamente diverse e paesi tutti da scoprire. Il Vecchio Continente ha davvero tanto da offrire sia a livello storico, che sociale e naturalistico. D’altronde l’Italia è un paese stupendo e questo non si può negare, ma esistono paesi europei in cui la qualità di vita è assolutamente migliore dal punto di vista economico, lavorativo e sociale.

Per questo sempre più persone cercano di capire dove si vive meglio in Europa per poter vivere una vita più che soddisfacente in uno dei paesi europei più avanzati. I giovani cercano lavoro altrove e sognano una vita da expat, ma non solo: anche i pensionati vogliono trovare un luogo in cui trascorrere serenamente gli anni della pensione, magari senza dover subire un peso fiscale ingente. D’altro canto, chiunque desidera migliorare professionalmente ha sicuramente preso in considerazione l’idea di andare a vivere in un altro paese europeo. In questa guida vedremo di capire, in base a diversi parametri, qual è il miglior paese dove vivere in Europa, nel quale lavorare, studiare o semplicemente fare un’esperienza di vita indimenticabile.

I migliori paesi in cui trasferirsi in Europa

Oltrepassare i confini nazionali per chi si trova già in Europa è un vantaggio: non servono particolari visti o permessi, a parte la carta d’identità. L’Unione Europea permette infatti il libero scambio e consente a tutti i cittadini europei di cercare una nuova occupazione o una nuova casa al suo interno. Con tanta libertà di movimento non resta però che chiedersi dove andare: qual è la nazione migliore in cui vivere e guadagnare di più? qual è quella in cui si vive meglio anche con poco? Dove emigrare in Europa? Le opportunità sono tante e ce ne sono per tutti i gusti, vediamole insieme.

La Danimarca: il paese in cui si vive meglio

Lavorare, studiare e vivere bene: molti si trasferiscono in Danimarca per migliorare la propria carriera, per dare una svolta alla propria vita e perché si tratta di un paese su misura per le famiglie, dove si realizza un ottimo equilibrio tra vita privata e lavoro.

La Danimarca si trova nello spazio europeo, il che consente l’ingresso libero nel paese e un soggiorno di massimo 90 giorni prima di dover richiedere un permesso di soggiorno. Questa nazione attrae un gran numero di professionisti e offre programmi dedicati per invitare le persone a lavorare, tanto che il governo garantisce servizi pubblici efficienti e adatti a tutti. In Danimarca, la settimana lavorativa è di 37 ore e molti dipendenti lasciano l’ufficio alle 16:00, avendo il resto del pomeriggio libero. Questa riduzione dell’orario di lavoro consente alle persone di lavorare in modo più efficace e produttivo. Pertanto, la Danimarca è considerata il miglior paese in Europa dove lavorare.

Il sistema educativo danese è considerato uno dei migliori in Europa, un motivo ideale per trasferirsi con tutta la famiglia, inclusi i più piccoli. In Danimarca, le opportunità di carriera sono eccellenti, le persone vivono serenamente e i bambini hanno l’opportunità di imparare di più e trascorrere più tempo con i genitori. Il clima freddo della Danimarca è gestibile e il paesaggio è vario, con numerosi spazi verdi da esplorare.

Il Portogallo

Non tutti amano i climi più rigidi e hanno una passione per il mare e per i posti più caldi, eppure questa non è la sola ragione per scegliere di trasferirsi in Portogallo. Nel 2020 il Portogallo è stato premiato come il miglior posto in cui vivere in pensione: infatti il Portogallo è il paese più conveniente dell’Europa Occidentale.

Il Portogallo, e in alcuni casi anche la Spagna, si presenta come un luogo dove i prezzi delle case sono accessibili e dove è possibile vivere bene anche con un budget limitato. Il clima è mite e spesso soleggiato, le coste mediterranee e quelle che si affacciano sull’Oceano sono mozzafiato, e la cultura locale è calorosa e accogliente verso i nuovi arrivati. Il Portogallo rappresenta la meta ideale per i nomadi digitali e gli imprenditori che desiderano dare una svolta alla propria vita.

A livello economico tutto funziona piuttosto bene: il sistema sanitario e quello scolastico sono efficienti, e la sicurezza non manca. Inoltre, il programma per il trasferimento è sicuramente uno dei più facili in Europa.

Come traslocare in un paese europeo senza stress

Qualunque sia la meta prescelta, trasferirsi è pur sempre un’esperienza meravigliosa da vivere senza stress e problemi. Per questa ragione la scelta migliore è quella di contattare una ditta specializzata in traslochi sia nazionali che europei in grado di velocizzare e semplificare il processo di trasferimento. Grazie a professionisti del settore traslochi sarà possibile fare un trasloco più veloce e più efficiente, trasportando le proprie cose in totale sicurezza direttamente nel nuovo ed entusiasmante paese europeo.