Covid-19 Disclaimer

La pandemia COVID-19 sta portando con sé gravi problemi che interessano tutti i servizi di spedizione a livello globale. Lo scenario internazionale, che interessa il settore dei traslochi e delle spedizioni, è mutato a causa di elementi incontrollabili, che ne rendono sempre più complicato il processo di pianificazione. Sentiamo come una necessità primaria sensibilizzare i nostri clienti sugli effetti della pandemia e fornire loro informazioni che raccontino scenari ben descritti. I disagi che ne conseguono coinvolgono inevitabilmente sia chi offre che chi usufruisce dei servizi di trasloco, trasporto e spedizione.

Le restrizioni governative disposte nel 2020 hanno portato ad una sospensione iniziale delle richieste, contrariamente seguita nel 2021, da un aumento vertiginoso del volume della domanda relativa agli spostamenti.

Parallelamente a questa crescita significativa, si verifica:

  • Diminuzione della manodopera;
  • Riduzione della capacità produttiva di aziende connesse al settore (mancanza di container, camion e rimorchi, ecc.);
  • Difficoltà di trasporto per navi e camion causata dal disequilibrio tra: eccessiva richiesta e capacità di trasporto.

Le attuali circostanze, senza precedenti nel nostro settore, hanno generato ritardi estremi nei processi di movimentazione delle merci, con effetti di ritorno significativi sull’aumento dei costi del trasporto e delle tariffe di porti e vettori.

In particolare, vi segnaliamo:

  • Aumento delle Demurrage, costi che la compagnia addebita per le soste del container all’interno del terminal portuale, oltre il periodo di franchigia (free-time);
  • Aumento dello Storage giornaliero, costo che il terminal portuale addebita alla compagnia di navigazione per le soste del container nel porto di destinazione.

Negli Stati Uniti si riscontra, una quantità e un volume delle importazioni senza precedenti nella storia, affaticata da una notevole scarsità di autotrasportatori specializzati ed equipaggiati per la movimentazione dei contenitori. Il risultato che ne deriva è la domanda di pagamento da parte delle compagnie marittime delle soste di detenzione, poiché le attese sono destinate a superare i giorni di franchigia previsti dalla compagnia stessa, in situazioni di normalità. Attualmente, sono moltissime le navi in attesa di ormeggio a Los Angeles/Long Beach. Questo comporta un importante congestionamento, dato dall’impossibilità di smaltire i contenitori secondo i tempi e con le modalità previste in passato, associato ad una carenza dei container in tutta l’area occidentale.

La situazione descritta non ci consente di creare una pianificazione corretta, né di preventivare con certezza tempistiche e costi relativi ai processi di trasporto aereo e marittimo. La validità delle tariffe previste al momento dell’elaborazione dei preventivi, è soggetta a successive conferme da parte del vettore al momento della prenotazione.

Nella piena consapevolezza delle difficoltà riscontrate nei nostri clienti ad accogliere favorevolmente la variabilità dei costi e dei tempi, assicuriamo ogni possibile sforzo atto a mitigare la mutevolezza delle circostanze descritte, non potendoci ritenere tuttavia responsabili dei cambiamenti connessi agli scenari attuali.

Un consulente dedicato sarà a disposizione per ulteriori dubbi o chiarimenti.

dove trovarci