Covid-19 Disclaimer

Bliss Moving & Logistics è riuscita a distinguersi ed acquisire sempre maggiori quote di mercato grazie alla propria chiarezza, trasparenza ed alla capacità di progettare ed erogare complesse operazioni di trasloco internazionale, specificatamente oltreoceano. La profonda esperienza e la forte professionalità che caratterizzano il DNA dell’azienda hanno sempre assicurato ai clienti rispetto ed uniformità dei tempi e dei costi del trasloco originariamente prospettati, oltre alla determinazione preventiva di eventuali variazioni e/o cambiamenti rispetto al piano iniziale. 

Il susseguirsi di eventi drammatici, come la pandemia Covid-19 e la guerra in Ucraina, che trovano purtroppo ancora riscontro nel presente di tutti, hanno colpito l’intera filiera globale del settore delle spedizioni e della logistica, incidendo in maniera profondamente negativa su:

    • Termini di resa e tempi di spedizione;
    • Condizioni di trasporto e disponibilità di infrastrutture logistiche;
    • Condizioni della “supply chain” globale;
    • Inflazione e tassi di cambio. 

Lo scenario in cui si muove il mondo della Global Mobility, ha subito una serie di cambiamenti causati da elementi incontrollabili e difficilmente prevedibili, che complicano drasticamente tutto il processo di pianificazione.

Sentiamo come una necessità ed una responsabilità primaria sensibilizzare i nostri clienti sugli effetti della pandemia, della guerra, degli aumenti energetici e dei beni di consumo e, non in ultimo per importanza, dell’inflazione. Il nostro obiettivo è quello di fornire informazioni chiare, volte a far comprendere esattamente cosa significhi, allo stato delle attuali circostanze, affrontare un trasloco e/o una spedizione oltreoceano, siano esse gestite per via mare che per via aerea.

Le restrizioni governative già disposte nel 2020 hanno portato ad una iniziale sospensione della domanda, con annesso accumulo di richieste rimaste “in attesa”. Conseguentemente, nel 2021 è stato riscontrato un aumento vertiginoso del volume degli spostamenti, dovuto all’interruzione delle limitazioni normative globali imposte dal Covid-19. Le principali difficoltà alle quali abbiamo dovuto rispondere sono state:

  • Domanda superiore all’offerta;
  • Carenza e/o scarsità di risorse ed infrastrutture necessarie a soddisfare le reali necessità di trasporto e spedizione a livello internazionale;
  • Aumento vertiginoso dei costi di nolo aereo e marittimo, con scarsità di spazi disponibili e rotte. 

Nel 2022 il prolungarsi degli effetti globali della pandemia Covid-19 e lo scoppio del conflitto tra la Russia e l’Ucraina, hanno generato:

  • Interruzioni nella catena di approvvigionamento;
  • Aumento dei costi energia e carburante;
  • Inflazione;
  • Carenza dei beni di prima necessità a livello globale ed annesso aumento del costo degli stessi. 

Per essere estremamente chiari con i nostri clienti,sottolineamo che all’interno del quadro descritto, il settore dei Traslochi, Trasporti, Spedizioni e Logistica, ha specificatamente subito: 

  • Drastica diminuzione della manodopera specializzata (autisti, imballatori, facchini);
  • Riduzione della capacità produttiva di aziende connesse al settore (scarsità di containers, camion, rimorchi, ecc.);
  • Difficoltà di trasporto per via marittima, aerea e camion dovuta al disequilibrio tra: eccessiva richiesta e capacità di trasporto, congestioni portuali ed aeroportuali, scarsità di materie prime ed aumento dei prezzi per tutti i materiali di imballaggio (es. carta, cartone, plastiche e legname), aumento spropositato dei prezzi legati ai noli aerei e marittimi, embarghi, riduzione dello spazio per spedizioni aeree a causa di utilizzo di aeromobili più piccoli e con tratte deviate o interrotte, aumento dei costi di carburante per trasporto stradale, aumento dei costi delle parti di ricambio nella manutenzione dei mezzi).

Le attuali circostanze, senza precedenti nel nostro settore, hanno generato ritardi estremi nei processi di movimentazione delle merci, con effetti di ritorno significativi sull’aumento dei costi del trasporto e delle tariffe di porti e vettori.

In particolare, segnaliamo:

  • Incremento elevato delle richieste di spedizione per compagnie marittime ed aeree, con conseguente riduzione dello spazio disponibile e scarsità di containers;
  • Estensione dei tempi di attesa per l’ottenimento di Booking/Prenotazioni Aerei e Marittimi con conseguente allungamento dei tempi di spedizione;
  • Aumento dei noli marittimi e aerei da parte dei vettori / armatori verso determinate destinazioni (USA e Canada in primis);
  • Aumento delle Soste (o Demurrage), ovvero dei costi che la compagnia marittima addebita per le soste del container all’interno dei terminal portuali (spesso congestionati) oltre il periodo di franchigia (free-time);
  • Aumento dello Storage giornaliero (o Per Diem Charges), costo che il terminal portuale addebita alla compagnia di navigazione per le soste del container nel porto di destinazione oppure che il trasportatore addebita dopo aver prelevato il container dalla compagnia, in attesa che riceva il primo driver / trucker disponibile;
  • Aumento delle spese di Magazzinaggio locali, costo che il traslocatore ha la facoltà di notificare al cliente dal tempo intercorso dal ritiro dei beni a casa, sino alla data del carico del container presso il magazzino stesso.  

Nel corso degli ultimi due anni Stati Uniti e Canada, riscontrano un volume delle importazioni senza precedenti nella storia, affiancato alla scarsità di autotrasportatori specializzati e alla diminuzione di equipaggiamenti necessari per la movimentazione dei container. Per sostenere gli innumerevoli disagi, le compagnie marittime si trovano costrette a richiedere il pagamento relativo alle soste di detenzione, che continuano a superare i giorni di franchigia previsti dalla compagnia stessa, in situazioni di normalità.

Lo scenario descritto non ci consente di pianificare con assoluta esattezza il trasloco per i nostri clienti e di preventivare allo stesso modo, le tempistiche e costi relativi alla consegna nella nuova destinazione.

Abbiamo infatti riscontrato fortissime discrepanze rispetto all’iniziale termine di resa, rispetto all’effettivo. 

La validità delle tariffe previste al momento dell’elaborazione dei preventivi è limitata ad un determinato lasso di tempo ed è soggetta a successive approvazioni da parte del vettore al momento della conferma della prenotazione.

Bliss Moving & Logistics non rinuncia al valore della trasparenza e della professionalità, con le quali da sempre si relaziona ai propri clienti, garantendo:

  • immediata notifica sulla variazione di tempi e costi, se dissimili da quelli preventivati,
  • presentazione di backup giustificativi delle parti interessate.

Sentiamo come una necessità primaria fornire ai nostri clienti informazioni che raccontino scenari verificabili e ben descritti, perfettamente consapevoli della difficoltà di accogliere favorevolmente, variabilità di costi e tempi nella fornitura dei nostri servizi. Assicuriamo ogni possibile sforzo atto a mitigare la mutevolezza delle circostanze descritte, non potendoci ritenere tuttavia responsabili dei cambiamenti connessi agli scenari attuali.

Un consulente dedicato sarà a disposizione per ulteriori dubbi o chiarimenti.

dove trovarci

Scroll to Top